Una giornata al mare…

...soli, e con mille lire. 

No, aspetta, eravamo in 4, e le lire non servivano, al massimo ci sono serviti  dieci eurini: tassa di iscrizione. 

L’unico sbattimento è la sveglia alle 6…no aspetta, forse erano le 5 e mezza. Va beh, comunque, era presto, così presto che era buio.

La prima soddisfazione della mattina ce la da Chiara, che giustamente, in quanto nuova arrivata, porta in dono i biscotti per il viaggio.

La seconda soddisfazione la porta la Baravalle: ha dormito tutto il viaggio. (…ok Simo, mi puoi mordere domani)

La terza soddisfazione è stata mangiare il pesce fritto sul lungomare di Rapallo, la quarta portarsi a casa la focaccia di Recco comprata sul lungomare di Recco, la quinta…ma fatevi un po’ i fatti vostri!

No aspetta, forse era delle gare che vi dovevo parlare vero?

allora potrei dirvi:

ci siete mancati per una serie di motivi:

a-siamo, anzi, saremmo, una squadra fortissimi: abbiamo fatto in 4 i punti che fa una squadra di 10 persone… pensate se fossimo un po’ di più alle gare!

b-Chiara ed io da sole non ce la facciamo a difendere la Baravalle dagli attacchi dei millemila uomini che a bordo vasca la tampinano.

c- Vergari da solo con tre donne non può andare avanti per molto.

d- Arrivare al momento delle staffette e non poterle fare, è davvero tristerrimo.

Quindi atleti, iniziate a pensare che un paio di garette FIN le potreste anche fare, se non altro per mangiare i biscotti che Chiara ha promesso di portare ad ogni gara…

Vi prometto che da domani vi romperò simpaticamente le palle informandovi in maniera dettagliata sulle prossime gare che potete fare.

La vostra asocialissima compagna di squadra.

 

 

2 Responses to “Una giornata al mare…”


  • Dai su nn siate timidi….

  • la regina dei biscotti

    Io direi che varrebbe la pena già solo per i miei dolcetti!!
    Comunque una precisazione… non tutti si sono goduti il pranzo sul lungomare di Rapallo… per questo è consigliabile iscriversi solamente alle gare del mattino! Lezione imparata! 😉

Leave a Reply